venerdì 29 maggio 2009

Gig & Ernest a Rimini dal 6 settembre!

Gig Sims ed Ernest Wansley arriveranno probabilmente a Rimini già domenica 6 settembre 2009 (una settimana in anticipo rispetto ai "MARR Days", in programma dall'11 al 13 settembre).

Gig ed Ernest alloggeranno, come tutti gli altri protagonisti provenienti da fuori città, presso l'Hotel Ramada Villa Rosa, messoci cortesemente a disposizione da Metha Hotel Group S.p.A. (sponsor dell'evento).

mercoledì 27 maggio 2009

Rubrica bisettimanale su Chiamami Città

Da mercoledì prossimo, con cadenza bisettimanale, la testata "Chiamami Città" - patrocinatrice degli eventi che stiamo organizzando - ospiterà una rubrica fissa, denominata "Aspettando i Marr Days", nella sezione dedicata alle notizie sportive.

All'interno dello spazio, verranno comunicati aggiornamenti, informazioni e novità importanti riguardanti le celebrazioni della squadra programmate per il secondo week-end di settembre 2009.

Ringraziamo nuovamente la Redazione per l'appoggio concessoci!

lunedì 25 maggio 2009

Benvenuta, MARR!

Il Comitato comunica con estremo piacere il coinvolgimento della società MARR S.p.A. in veste di "main sponsor" delle iniziative in programma per il prossimo mese di settembre.

Ringraziamo di cuore la dirigenza della società, che ha voluto contribuire concretamente alla celebrazione della squadra che - in associazione al suo marchio - ha fatto grande la pallacanestro riminese.

venerdì 22 maggio 2009

Lettera aperta del Presidente del Comitato

Cari Nicola e Cristiano, vi trasmetto alcune riflessioni sulla “grande impresa” che ci accingiamo a compiere.

L’entusiasmo che ha generato la vostra idea e il riscontro di tanti fans su Facebook che ne è seguita va a vostro merito e a conferma dell’intensità del ricordo della squadra che 25 anni fa ha incantato l’intera città, suscitando emozioni irripetibili e, conseguentemente, indimenticabili. Dall’aurea che circonda l’idea e i modi in cui si potrà realizzare la serie di iniziative celebrative che avete immaginato si è avviata la fase di concretizzazione il cui primo passo, strettamente necessario, è stato la fondazione del Comitato “Marr Superstar 25, 1984-2009” , cioè di un organismo tangibile che possa “materializzare” quanto idealizzato.

Le difficoltà (ovviamente ne siamo tutti consapevoli), iniziano ora.

Al di la del coinvolgimento personale e del “sudore” che i fondatori del Comitato dovranno dedicare all’iniziativa, resta da risolvere un aspetto imprescindibile: il reperimento delle risorse economiche. I primi contatti importati li abbiamo impostati, alcuni significativi risultati son già stati raggiunti, ma il percorso è ancora lungo. Non ci vuole troppa fantasia per immaginare quanto sarà consistente l’impegno economico necessario a dare concretezza alle prospettate fasi celebrative. A questo punto mi sento autorizzato a muovere un pressante invito, anche vostro tramite, a coloro i quali si sono dichiarati entusiasti delle vostre idee e si sono iscritti tra i fans, sottolineando che, se si vuole portare a compimento il progetto, gli stessi devono “entrare” nel Comitato, sottoscrivendo la propria adesione accompagnata dal piccolo (5 euro) contributo richiesto (per questi aspetti rimando al nostro sito ufficiale). Aderire al Comitato è un momento assolutamente importante, non tanto e non solo per incrementare le risorse a disposizione, ma quale segno concreto di condivisione per dare più solidità all’organismo operativo che, nel momento in cui si presenterà ai possibili sponsor, assumerà tanta maggior credibilità quanto più folta risulterà la schiera degli aderenti. Questo aspetto è, proprio in questa fase, di importanza determinante. Solo con la massima credibilità si assume “potere contrattuale”; tanto maggiore è il “potere contrattuale” tanto più facilmente (o con minori difficoltà) si reperiscono risorse; tanto più rapidamente si possono quantificare le risorse disponibili tanto più precisamente può essere definito il carattere e la sostanza delle iniziative che si potranno effettivamente realizzare al di là del “sogni” manifestati che, senza risorse economiche, non potrebbero che rimanere tali.

Siete stati bravissimi, avete ottenuto riscontri eccezionali: tutti i protagonisti di allora hanno immediatamente aderito, garantendo la loro presenza; l’individuazione della possibile “formazione” avversaria ha catalizzato la piacevole e orgogliosa partecipazione di individualità sportive famose e, tra queste, alcune ancora in attività (una per tutte: Carlton Myers), nella consapevolezza che si andrà a celebrare un evento che ha gettato il seme dal quale si sono generati molti dei preziosi “frutti” successivi. In qualità di presidente del Comitato vi chiedo l’ulteriore sforzo di promuovere una immediata campagna di proselitismo che oltre ad aumentare il numero dei fans trasformi gli stessi in aderenti al Comitato.
Nel ribadire l’estrema urgenza di questa ulteriore fase, anticipo che, all’interno delle iniziative celebrative, è allo studio un particolare “momento” esclusivamente riservato agli aderenti al Comitato.

Vi ringrazio e auguro a voi (e a noi) un buon lavoro citando un esempio storico che mi pare abbastanza calzante: Cristoforo Colombo (nella circostanza, Nicola e Cristiano) ha avuto la grande idea, ma senza le tre caravelle e i relativi equipaggi e, soprattutto, senza i soldi messi a disposizione della regina Isabella non si sarebbe mosso nulla.

Buon lavoro,

Adalberto "Teto" Gambetti

giovedì 21 maggio 2009

La coppia Bucci/Bucchi allenerà gli "All Stars"!

E' arrivata la conferma che tutti aspettavamo: la squadra "Basket Rimini All Stars", che affronterà la MARR 1983-84 sul parquet del Flaminio il prossimo 12 settembre, in cabina di regia schiererà la mitica coppia Alberto Bucci / Piero Bucchi (compatibilmente con gli impegni del momento)!

I due coaches, protagonisti di altre storiche promozioni al fianco della compagine riminese (dalla serie B alla A2 Bucci, nel 1978, e dalla A2 alla A1 Bucchi, nel 1997) si alterneranno nel condurre l'avversaria della MARR in questa particolarissima occasione: data la caratura dei due tecnici, appare decisamente fuori luogo parlare di "allenatore" e "vice allenatore"!

Li ringraziamo pubblicamente per la loro disponibilità e la loro amicizia nel partecipare con entusiasmo all'iniziativa.

mercoledì 20 maggio 2009

Marr Superstar 25°

L’8 aprile di 25 anni fa a Rimini accadeva il più leggendario degli eventi che la storia sportiva ricordi, un evento da affiancarsi alle telecronache di Mario Ferri da Las Vegas per l’incontro Righetti Spinks o ai festeggiamenti sul lungomare per la serie B del calcio di 4 anni fa. Ma nessun evento è stato più incredibile di quello dei 18 pullman che presero la strada di Vigevano per portare 800 tifosi (più le macchine ed il resto, chi scrive c’era ed i riminesi superavano il migliaio) a partecipare alla storica promozione in A1. Gli anni, la forza, l’ardore agonistico passano ma le emozioni rimangono, così come gli affetti per chi sudava sul campo e sulle tribune per arrivare alla vittoria, ognuno mettendone del suo fossero muscoli e polmoni, fossero ugole e voce. Mi emoziono sempre quando vado al Pic Nic da Maurizio e Berto e vedo le foto delle squadre di basket passate, ed il bene che voglio a quelle due persone passa anche per il fatto che non le tolgono, che lì c’è un pezzo di storia. 25 anni dopo il 17 maggio 2009 si è costituito il Comitato Marr Superstar 25° fondato da una decina di tifosi dell’epoca, evergreen come l’idea d’altronde che poi è quello di organizzare un week end dedicato all’impresa fatto dall’immancabile partita tra quella Marr ed una All stars di giocatori riminesi, tutti i giocatori compresi gli “Usa” hanno già dato la loro disponibilità, un libro fotografico e di aneddoti (è leggenda la storia dei giocatori che cercano di evitare i controlli per uscire sino a tardi inseguiti dai dirigenti pronti ad appioppargli una salatissima multa) ed una serata conviviale. Tutto quello che rimane, ammesso che rimanga, viene devoluto in beneficenza. Chiamami Città è ancora giovane, avendo 21 anni nel 1984 non usciva, ma un giornale come il nostro depositario delle emozioni e dei segreti della riminesità non si può esimere dall’offrire il patrocinio a questa idea e la collaborazione più completa. Forza Comitato Marr Superstar 25°, è proprio il caso di dire che vi tocca fare la partita.

Luca Ioli

martedì 19 maggio 2009

Sims e Wansley tornano in campo per celebrare la 'magica' Marr

INDIMENTICABILE davvero, quell'annata. Al punto che per riviverla degnamente, un quarto di secolo più tardi, si è costituito pure il comitato 'Marr Superstar 25* 1984/2009". Un gruppo di appassionati, la maggior parte dei quali con le tempie ingrigite per ovvi motivi anagrafici, stanno attivandosi a 360° per celebrare quella magica stagione che si concluse con la prima, storica promozione in A1 del Basket Rimini. Già individuata nel 12 settembre la data per il grande ritrovo: nel menù una partita - da disputarsi rigorosamente al Flaminio, il vero tempio della pallacanestro cittadina - tra quella favolosa Marr (Maurizio Benatti, Giorgio Cecchini, Giorgio Ottaviani, Gig Sims ed Ernest Wansley componevano l'inamovibile quintetto base, Luca Ioli, Giampaolo Paci, Vinicio Mossali, Umberto Coppari e Stefano Brighi erano i cambi, Alessandro Angeli e Danilo Terenzi i babies che completavano la rosa, con in panca il mitico Piero Pasini) e una selezione denominata Basket Rimini 'All stars' nella quale giocheranno, tra gli altri, alcuni '72 (Ferroni, Semprini, Ruggeri, Fontana...), Altini e, se gli impegni agonistici non si accavallano, Myers e Righetti. Oltre al match, verrà pubblicato un libro fotografico con immagini inedite dello scomparso Morosetti, istantanee impreziosite da aneddoti e curiosità, così come non mancherà una serata conviviale che avrà come protagonisti i beniamini di allora e il pubblico, quei tifosi che non hanno mai dimenticato la travolgente cavalcata tra i canestri di A2.

«ERA un gruppo fantastico, la vera forza era fuori dal campo», sostiene Giampiero Arcangeli, che è stato nominato presidente onorario del neonato comitato. Un'annata che cominciò in sordina e si chiuse trionfalmente, con quell'esodo in massa verso Vigevano, qualcosa come 18 pullman - più le auto private - che si riversarono nell'Oltre Po per assistere al match che spalancò le porte dell'A1 alla truppa del 'Paso'. Ricordi indelebili, stampati nella memoria di chi ebbe la fortuna di esserci: emozioni forti, con qualche brivido lungo la schiena anche adesso, rivedendo le sgranate e buie immagini del dvd che racconta l'impresa, quei mesi ricchi di adrenalina, col Flaminio che era troppo piccolo per contenere la smisurata passione che la Marr seppe accendere.

Alberto Crescentini

La Marr del Topone 25 anni dopo

RIMINI - "Marr Marr, Su-per-star, Marr Marr Su-per-star" è il coro storico del Basket Rimini, non c'è santo che tenga: un'onda emotiva che ti faceva risuonare la cassa toracica, un ritmo incessante che il pubblico del Flaminio scandiva per dare energia ai suoi beniamini, un boato che faceva tremare le mura (e gli avversari) di un palazzetto stracolmo all'inverosimile.
Lo ricorda, per evidenti ragioni anagrafiche, solo chi ora ha più di 35 anni o chi ha vissuto quei momenti da piccolissimo, quasi stordito da una "sala Vendemini" che era un'autentica polveriera, tanto che per prendere posto sui gradini dovevi arrivare minimo due ore prima della partita. Gradini eh, quelli delle scale, perché i gradoni del Flaminio erano già occupati.
"Marr Superstar 25" è il comitato che per il 12 settembre ha organizzato un evento imperdibile per chi ha vissuto quei momenti, un quacosa che trascinerà "una folla oceanica di gente" all'interno del vecchio Flaminio, una partita tra la Marr Rimini del 1983/84 che centrò la prima promozione in A1, contro una formazione All Star del Basket Rimini, ovvero chi all'epoca di quella storica salita in A1 cominciava ad entrare nel vivaio della società di via Dante, come Carlton Myers ad esempio, che otto anni dopo avrebbe regalato all'altra Marr, quella del 1991/92, la sua seconda salita nella massima serie, o come Alex Righetti (entrato nel vivaio sul finire degli anni Ottanta) che nel 1997 gli regalerà la terza serie A1 con la Koncret di Piero Bucchi (che probabilmente guiderà un panchina la formazione All Star). Il messaggio è chiaro, fu quella Marr Rimini lì, quella del 1984 del "Topone" Piero Pasini, di Ernst Wansley e "Gig" Sims, di Maurizio Benatti, Cecchini e Ottaviani che poi diede vita a tutto il resto, perché prima il Basket Rimini era una realtà quasi provinciale, ma dopo fece il salto di qualità, trasformandosi in una realtà nazionale capace di imprese indimenticabili, il sesto posto in A1 del 1986, il doppio salto dalla serie B1 all'A1 tra il 1991 e il 1992 con i ragazzi cresciuti nel vivaio, le due qualificazioni in Coppa Korac nel 1998 e nel 1999 o il sorprendente scudetto juniores (nel 1991) vinto soltanto con giocatori nati e cresciuti a Rimini, mentre le altre facevano foresteria prendendo i migliori qua e là in giro per l'Italia.
Tutto questo partì da lì, da quel 15 aprile 1984 quando la Marr Rimini vinse a Vigevano la partita decisiva per salire in A1 (giornata famosa perché la squadra fu seguita da 20 pullman di tifosi) e poi addirittura nei playoff scudetto di A1 (all'epoca erano ammesse anche le migliori di A2) riuscì a trascinare fino alla "bella" della terza partita la quotatissima Peroni Livorno.
"Siamo qui a parlare di un'impresa epica - dice Nicola Gambetti, uno degli organizzatori dell'evento - riportare la Marr del 1984 sul parquet del Flaminio 25 anni dopo quella storica promozione". "Mai mi sarei aspettato una cosa del genere - dice Maurizio Benatti, playmaker di quella Marr - soprattutto in periodi come questi, dove i ricordi e le riconoscenze non ci sono quasi più: tutto questo è molto gratificante".
Tutta quella squadra dell'epoca ha già aderito con grande entusiasmo, alcuni arrivando fino quasi alle lacrime dopo aver saputo dell'inziativa (è il caso del biondo "Gig" Sims, che ora vive a Los Angeles). Correlati alla partita celebrativa ci saranno anche una serie di eventi, come le immagini di quella storica impresa (bobine ritrovate su una soffitta e poi recuperate in maniera quasi avventurosa), un album con le foto del compianto Silvano Morosetti ("documentava le partite del Basket Rimini per sé, non su commissione, mosso solo dalla passione") e una serata conviviale con il pubblico. Per una sera il grido "Marr Marr Superstar" tornerà a rimbombare all'interno del vecchio Flaminio, anche se per quella data il Basket Rimini attuale, cioé i Crabs, potrebbe non esserci più se non dovessero andare in porto le trattative per salvare la società in queste settimane. E questo striderebbe un pò con l'evento.

Gabriele Nanni

Marr Superstar, la storia ricomincia

RIMINI. In questi casi si dice che il mito rinasce, che la storia ricomincia. Nella città dove amarcord è la prima parola del vocabolario, chi ha vissuto da vicino la prima, storica promozione in A1 del Basket Rimini, può cominciare a cancellare gli impegni presi per il 12 settembre 2009.

Quel giorno Piero Pasini guiderà ancora i suoi ragazzi che l'8 aprile del 1984, sbancando Vigevano, conquistarono matematicamente la promozione in A1. Quel giorno erano oltre mille i tifosi riminesi al seguito e accompagnarono i biancorossi con quello che per anni è rimasto il coro simbolo: Marr Superstar.
E' proprio Marr Superstar è il nome del comitato (formato da 13 appassionati) che si è costituito domenica e che avrà l'oneroso ma assai piacevole compito di sostenere e coordinare le iniziative per festeggiare alla grande il 25° anniversario della promozione in A1. Il presidente del comitato è Adalberto Gambetti, presidente onorario Giampiero Arcangeli, numero uno di via Dante nel 1984.
Tutto è nato da un'idea di Nicola Gambetti, legato a quella squadra dal tifo in curva e dalla grandissima amicizia con Gig Sims. Ci sarà naturalmente Sims il 12 settembre alle ore 18:30 al Flaminio, ci sarà assieme al totem di quella Marr, Ernesto Wansley, poi Benatti, Cecchini e Ottaviani a completare il quintetto. E inoltre Angeli, Ioli, Brighi, Paci, Mossali, Coppari e Danilo Terenzi, tutti hanno già dato la loro adesione e Maurizio Benatti ha commentato con soddisfazione: "All'inizio credevo che fosse un'impresa titanica riportarci tutti in campo, poi ho pensato che quella era una squadra vera, un gruppo vero e nessuno poteva mancare. Mi auguro che chi ha vissuto quel periodo possa trasmettere le emozioni ai ragazzi di oggi".
La Marr '84 sfiderà il Basket Rimini All Stars che vedrà in campo (compatibilmente con gli impegni cestistici attuali) Myers, Ferroni, Ruggeri, Semprini, Fontana, Altini, Cancian, Miserocchi, Angelini, Roberto Terenzi, Matteo Benzi e Alex Righetti.
Previste alcune iniziative collaterali, tra le altre la pubblicazione di un libro con contributi, aneddoti e foto inedite di quell'anno scattate da Silvano Morosetti, scomparso nel 1990.

Carlo Ravegnani

Il 12 settembre in campo al Flaminio la Marr '83/'84

La squadra di Pasini, che centrò la prima storica promozione in A1 del Basket Rimini, sfiderà una selezione di giocatori cresciuti guardando i campioni di allora. Previste anche altre iniziative, sempre a settembre.Ricorre quest'anno il 25esimo anniversario della memorabile prima promozione in A1 del Basket Rimini.
Il neonato comitato “Marr Superstar 25° 1984-2009” vuole celebrare l'importante compleanno con una serie di iniziative, che avranno come momento clou la sfida, in programma sabato 12 settembre al Flaminio, tra la Marr '83/'84, con Wansley e Sims in campo e Pasini in panchina, e una rappresentativa di giocatori, tra cui Myers e Righetti, che sono cresciuti ammirando i “miti” di allora. Previsti anche un album fotografico e una conviviale nei giorni precedenti la partita.Il Comitato, presieduto da Adalberto Gambetti e che ha come presidente onorario l'allora presidente del Basket Rimini, Gian Piero Arcangeli, sta cercando sponsor per la copertura dei costi.

L'elenco dei giocatori che hanno già comunicato la propria presenza alla gara del 12 settembre 2009:

MARR '83/'84: Alessandro Angeli, Luca Ioli, Stefano Brighi, Danilo Terenzi, Giampaolo Paci, Giorgio Ottaviani, Vinicio Mossali, Umberto Coppari, Giorgio Cecchini, Maurizio Benatti, Ernst Wansley, “Gig” Sims. All. Pasini.

BASKET RIMINI ALL STARS: “Bibo” Fontana, Carlton Myers, Matteo Benzi, Massimiliano Angelini, Franco Ferroni, Massimo Ruggeri, Alex Righetti, Juri Altini, Roberto Terenzi, Alessandro Cancian, Fabrizio Miserocchi, Renzo Semprini.

lunedì 18 maggio 2009

domenica 17 maggio 2009

Atto costitutivo del Comitato

L'anno duemilanove, il giorno 17 del mese di maggio,

I SIGNORI

Agostini Riccardo
Angelini Massimiliano
Campi Fabrizio
Campi Raffaella
Fontana Cristiano
Gambetti Adalberto
Gambetti Nicola
Giglietti Mario
Intorcia Massimiliano
Maresi Moreno
Morosetti Elena
Pasquini Pietro Antonio
Ramberti Giancarlo
Col presente atto



PREMETTONO CHE:

- sono accumunati da una "storica" passione per la pallacanestro che, per alcuni di loro si è espressa in attività sportiva direttamente praticata mentre per altri si è limitata ad esprimersi unicamente come tifoso "praticante" le tribune,
- a livello cittadino la prima promozione dalla categoria A/2 a quella di A/1, per tutti i tifosi ha costituito un passaggio indimenticabile per il coinvolgimento passionale che ha accompagnato l'avvenimento;
- ricorre quest'anno il 25° anniversario della memorabile impresa sportiva che era stata accompagnata dalla mobilitazione dell'intera città e sicuramente aveva tracciato solchi profondi ancora presenti nella memoria di tutti gli appassionati, meritando una celebrazione che possa riaccendere le indimenticabili emozioni provate allora;
- la certezza di trovare sicuro riscontro e apprezzamento nei vecchi tifosi che hanno vissuto quell'indimenticabile esperienza oltre che nei più giovani che l'hanno sentita solo raccontare induce a ritenere necessario creare un organismo che costituisca il punto di riferimento per catalizzare l'attenzione e le energie necessarie al fine di celebrare la ricorrenza nel modo più degno e visibile
TANTO PREMESSO
I sopra indicati signori dichiarano di costituire, come costituiscono, ai sensi degli articoli 39 e seguenti del codice civile, un Comitato denominato 
"MARR SUPERSTAR 25, 1984-2009", con sede in Rimini, Via delle Officine n.8, avente lo scopo, senza alcuna finalità di lucro, di raccogliere mezzi economici e risorse umane per l'organizzazione di una serie di inziative, da collocarsi, preferibilmente, nella secoda decade del prossimo mese di settembre, tra le quali l'edizione di un libro fotografico rievocativo di quel campionato, una partita celebrativa tra due squadre di cui una, ovviamente, composta dagli "eroici" protagonisti di allora e quant'altro possa emergere dalle idee dei singoli compatibilmente con le risorse che saranno reperite.
Del Comitato, oltre ai suddetti comparenti che assumono la qualifica di "fondatori", potranno far parte tutti coloro che sono interessati allo scopo e ritengono di poter fornire qualsiasi tipo di apporto utile al suo conseguimento.
Viene istituito un fondo comune, da utilizzarsi per ogni iniziativa del Comitato, che sarà alimentato dalle quote versate dai soci fondatori, pari a € 20,00 (ventieuro), dalle quote di adesione di ogni singolo aderente successivamte alla costituzione, fissata in € 5,00 (cinqueuro), da ogni erogazione liberale che dovesse confluire nelle casse del Comitato da parte di chiunque vorrà riconoscersi nello scopo annunciato, nonchè da eventuali sponsorizzazioni di carattere occasionale.
Il Comitato sarà disciplinato dalle richiamate disposizioni del codice civile e sarà legalmente rappresentato, anche in in giudizio, dal Presidente il quale, unitamente agli altri componenti, si occuperà di promuovere tutte le iniziative necessarie e opportune (in primis l'individuazione di sponsor) per la raccolta dei fondi e la loro custodia e utilizzazione in vista dello scopo.
Viene nominato Presidente ii signor Adalberto Gambetti, che accetta. I comparenti, inoltrre, all'unanimità, ritengono di dover attribuire la carica di Presidente Onorario, senza alcuna funzione operativa, al signor Gian Piero Arcangeli, già Presidente dell'allora società sportiva, individuato dai sottocritti "fondatori", peraltro, non solo per detta passata carica, quanto per la sottostante grande passione, che lo ha sempre contraddistinto e per essere stato il primo ad elaborare l'idea di una partita celebrativa. Spetterà all'assemblea degli aderenti "fondatori" del Comitato predisporre un regolamento per il funzionamento dello stesso, istituire i necessari organismi esecutivi nonchè nominare gli incaricati di determinate funzioni operative. Resta ovviamente inteso che, una volta esaurita la funzione prefissa, cioè completate le iniziative celebrative che ruoteranno intorno alla partita tra la squadra di allora e una rappresentativa degna di immortalare e incorniciare l'anniversario, il Comitato di scioglierà automaticamente; eventuali beni e somme ancora rimaste inutilizzate saranno interamente devolute all' Associazione di Promozione Sociale "FIGLI DEL MONDO-RIMINI A SOSTEGNO DELL 'INFANZIA DISAGIATA", con sede in Rimini, via G. Bruno n. 47.

Letto, confermato e sottoscritto

giovedì 14 maggio 2009

La mitica Marr è pronta a rivivere

RIMINI. L'idea è affascinante così come lo fu quella fantastica impresa. Venticinque anni fa, infatti, il Basket Rimini targato Marr conquistava la sua prima promozione nella massima serie. Era il 15 aprile 1984 e oggi due ragazzi riminesi con la passione per la palla a spicchi hanno pensato di celebrare degnamente la ricorrenza. Come? Creando dapprima un fans club su un famoso sito internet e fissando una data, sabato 5 settembre al Palasport Flaminio, per organizzare una partita celebrativa tra quella indimenticabile squadra ed una selezione denominata Rimini All Stars.
Gli ideatori si chiamano Nicola Gambetti, esperto in comunicazione, e Cristiano Fontana, fratello tra l'altro dell'ex giocatore "Bibo" Fontana. In pochi giorni il gruppo ha già fatto registrare una sessantina di adesioni virtuali ed altre cercherà di raccoglierne nei prossimi mesi per organizzare al meglio tutta una serie di iniziative collaterali che celebrino i protagonisti di quella cavalcata.
Dal mitico coach Piero Pasini ai veterani Cecchini e Benatti, passando per la super coppia made in USA formata da Wansley e Sims (quest'ultimo è già stato contattato) senza dimenticare Sandro Angeli, Luca Ioli, Stefano Brighi, Danilo Terenzi, Giampaolo Paci, Giorgio Ottaviani, Vinicio Mossali ed Umberto Coppari. Probabilmente la squadra più amata di tutti i tempi dagli appassionati cestistici riminesi, che sono pronti a riabbracciare tutti i beniamini di quella storica cavalcata vincente verso la A1.

Post più popolari

Seguici via Email!